Non ritardare mai la sveglia!

  • Pillola di AutoMotivAzione

 Tempo di lettura: 2 minuti

P

rendere il controllo a partire dal mattino è fondamentale!


Non so quale sia il segreto della felicità, ma la probabilità di scoprirlo è più alta la mattina presto. (samanthifera, Twitter)Click To Tweet

Io ci sono riuscito crendo una vera e propria routine quotidiana.

So che per molti potrà sembrare una tortura, ma personalmente da un po’ di anni, mi alzo presto la mattina (attorno alle 5.30 – 6.00), cerco di non guardare mai subito il mio cellulare, faccio una doccia fredda di 10 minuti circa (sì anche e soprattutto d’inverno…) preparo una sana colazione rigorosamente salata, ripulisco la mente e stabilisco le mie intenzioni prendendo così il comando della giornata.

La routine mattutina ti può dare il via a una sorprendente serie di eventi a cascata!

Le prime 3/4 ore dopo il risveglio, infatti, sono ottimali per il funzionamento del cervello,
perciò alzandomi presto, il periodo più produttivo è all’incirca dalle 6.30 alle 11.00 circa…

Ecco perchè per riprendere il controllo della tua vita dovresti partire proprio dal mattino presto!
Infatti occorre anticipare la sveglia la mattina (cercando chiaramente di non andare a letto come i vampiri…) per avere il tempo di concentrarsi sui propri obiettivi principali, prima di essere inevitabilmente distratti dalle incombenze quotidiane!

Quindi, Alzati quando suona la sveglia!

Si mi hai capito bene…Appena suona scendi dal letto. Punto!

Non ritardarla mai perchè ne andrebbe della tua produttività.

Questo è un dato di fatto per il quale esiste una spiegazione di natura neurologica.

Tutti sanno che dormire bene è importante, ma forse non tutti comprendono che il risveglio è altrettanto fondamentale!

Si è scoperto da numerosi studi scientifici, che rinviare la sveglia ha un effetto negativo sulle funzioni cerebrali e sulla produttività!

Il sonno è diviso in cicli che durano dai 90 a 120 minuti l’uno.
Al termine dell’ultimo minuto, l’organismo si prepara al risveglio e quando suona la sveglia si attiva.

Ritardando la sveglia e riaddormentandoci, constringiamo il cervello ad entrare in un ciclo di sonno aggiuntivo che però dovrebbe durare 1 ora e mezzo o più!

Quando la sveglia suona di nuovo dopo un quarto d’ora soltanto, la regione corticale del cervello che si occupa di decisione, attenzione, vigilanza e autocontrollo, è assopita!
Non riuscirà a svegliarsi di colpo, ha bisogno di altri 75 minuti per terminare il processo avviato dal famigerato tasto “RITARDA” delle nostre sveglie (“SNOOZE”).
Possono volerci anche 4 ore per smaltire questa inerzia da sonno e rispristinare appieno le funzioni cognitive.

Ecco il motivo per cui certe mattine ci sentiamo intontiti, non perchè abbiamo dormito male ma perchè abbiamo interrotto un cliclo di Sonno.

In questi casi è impossibile essere in piena forma, perciò credimi e segui il mio consiglio:
NON RITARDARE MAI LA SVEGLIA! 
Alzati e basta. Lo farai già domani mattina?

Noi ci riaggiorniamo a Settembre con i nuovi articoli sull’AutoMotivazione, sempre e solo su IOPENSOPOSITIVO.net

A presto
Micky

#AutoMotivAzione

*****AVVISO AI LETTORI******

Seguici sulla Pagina Ufficiale Facebook

 

 

Dai un breve giudizio a questo Articolo
7Ok2Amore0Hahaha1Tristezza0Rabbia